La diagnosi dell'IPB

Pochi e semplici esami permettono di inquadrare il paziente con sintomi (LUTS) correlati all'IPB ed iniziare un eventuale terapia medica

ERD - l'esplorazione rettale digitale

L'inquadramento del paziente con LUTS correlati all'IPB si basa principalmente su1

  • Intervista del paziente
    • Raccolta anamnestica
    • Raccolta dei sintomi, meglio se con questionario I-PSS
  • Esplorazione rettale digitale
  • Esame delle urine

Raccolta anamnestica:

Il medico, con la prima parte dell'intervista, valuta se sono presenti familiarità per malattie prostatiche, fattori di rischio di sviluppo di queste e soprattutto se è affetto da altre patologie che possono comportare LUTS confondendo la diagnosi di IPB.

Raccolta dei sintomi

Questa è una parte fondamentale dell'inquadramento del paziente perché permette di valutare quale tipo di sintomi presenta: sintomi della fase di svuotamento vescicale (legati all'ostruzione meccanica fatta dalla prostata), sintomi della fase di riempimento vescicale (dovuti alle ripercussioni sulla vescica dell'ostruzione) o entrambi. In questa fase è necessario valutare la gravità dei vari sintomi, meglio se fatto in modo oggettivo con la compilazione di un questionario specifico (il cosiddetto punteggio sintomatologico prostatico internazionale IPSS, International Prostate Symptom Score) da parte del paziente. Punto fondamentale della compilazione del questionario è la valutazione di quanto i sintomi hanno un reale impatto sulla sua qualità di vita. Ogni decisone terapeutica deve essere presa valutando questa risposta perché sarà inutile attuare qualsiasi intervento terapeutico se il paziente non è infastidito dai sintomi che presenta.

ERD - l'esplorazione rettale digitale

vedi capitolo apposito

Esame delle urine

L'esame delle urine permette di escludere situazioni che possono complicare l'IPB (p. es.: segni di infezione o sangue microscopico nelle urine) o la presenza di altre condizioni che possono causare sintomi simili a quelli riferibili all'IPB (p. es.: zucchero nelle urine o urine molto diluite). In caso si alterazione dell'esame delle urine sarà necessario eseguire esami diagnostici più approfonditi.

ESAMI OPZIONALI:

Sebbene l'inquadramento del paziente iniziale sia sufficiente per decidere se iniziare una terapia medica e quale farmaco scegliere a volte è utile eseguire esami considerati opzionali per meglio definire la situazione clinica del paziente. L'esecuzione di questi test diventa viceversa fondamentale prima di programmare un trattamento invasivo. 1

Il test del PSA

Vedi capitolo apposito

Ecografia addominale

La diagnostica per immagini si basa quasi esclusivamente sull'ecografia sovrapubica mentre l'ecografia transrettale, è indicata solo in previsione di alcune terapie mininvasive. L'ecografia renale non è indicata in routine. 1 Con l'ecografia addominale sovrapubica si ottengono affidabili informazioni sul volume della prostata, sullo stato della vescica e, se effettuata correttamente, sull'entità del residuo di urina che rimane in vescica dopo la minzione.

Uroflussometria

Con questa semplice e non invasiva procedura, il medico misura l' andamento del flusso di urina durante la minzione, dando informazioni sulla presenza e la la gravità dell'ostruzione determinata dalla prostata sull'uretra.

Diario Minzionale

Con il diario minzionale il paziente registra a domicilio per 3 giorni consecutivi quanti liquidi assume, quante volte va ad urinare, di giorno e di notte e se ha avuto episodi di urgenza minzionale o vera e propria perdita di urina. Questo esame è utile nei pazienti con soprattutto sintomi della fase di riempimento vescicale o quando si sospetta la presenza di una patologia neurologica

Riferimenti in letteratura
  1. Spatafora, S., Conti, G., Perachino, M., Casarico, A., Mazzi, G. and Pappagallo, G. for the AURO.it BPH Guidelines Committee (2007) Evidence-based guidelines for the management of lower urinary tract symptoms related to uncomplicated benign prostatic hyperplasia in Italy: updated summary. Curr Med Res Opin 23: 1715–1732.

Il presente materiale non è promozionale di prodotto, non rivendica ne esplicita caratteristiche terapeutiche di farmaci GSK e come tale non ricade nell'ambito di applicazionedel D.Lvo n. 219/06. Le informazioni riportate non sostituiscono il parere del proprio medico di fiducia al quale ci si deve rivolgere.