Le dimensioni della prostata

La prostata, ghiandola fibromuscolare che compone l'apparato genitale maschile, ha come compito quello di produrre uno degli elementi dello sperma, chiamato secreto prostatico, che serve da nutrimento agli spermatozoi. Le sue dimensioni sono variabili (all'interno di un certo range) ed esistono differenze tra individui diversi anche per consistenza e forma. Questo rende critico l'esame di ispezione digitale rettale.

La prostata si trova attorno alla prima parte dell'uretra e sotto la vescica. Ha la forma che ricorda quella di una noce: un cono appiattito dall'avanti all'indietro, con la base situata in alto, verso la vescica e l'apice rivolto in basso e in avanti, verso il diaframma urogenitale.

Le dimensioni della prostata cambiano in base all'età e alle condizioni ormonali del soggetto. Un uomo di 42 anni, sano, ha un diametro trasversale medio di 4 cm, diametro antero-posteriore di circa 2 cm, e verticalmente è lunga 3 cm. Il peso medio è di 10-20 g nei soggetti normali. In caso di Iperplasia Prostatica Benigna questi parametri cambiano, aumentando.

Si distinguono una base, un apice, una faccia anteriore, una faccia posteriore e due facce infero-laterali.

Recenti studi hanno analizzato in modo completo più di 500 campioni di prostata per delineare al meglio la composizione anatomica di questa ghiandola2. Utilizzando un modello tridimensionale, sono state scoperte le relazioni esistenti tra le diverse parti anatomiche. In condizioni fisiologiche si riconoscono una zona periferica che costituisce oltre il 70 % della struttura della ghiandola e una zona centrale che costituisce il 25 % della prostata2.
Esistono importanti differenze istologiche, cioè di composizione cellulare, tra la zona centrale e quella periferica che si ripercuotono sul tipo di patologia che può insorgere nella ghiandola: quasi tutti i carcinomi nascono dalla zona periferica, mentre l'iperplasia prostatica benigna si sviluppa dalla zona centrale.

Infine abbiamo la regione preprostatica, che non raggiunge nemmeno l'1% della massa ghiandolare della prostata e lo stroma anteriore2. Quest'ultimo costituisce l'intera superficie anteriore della prostata2.

Riferimenti in letteratura
  1. Ovierview of Prostate Anatomy, Histology and Patology, C.H.Lee Endocrinol Metab Clin N AM (40) 2011 565 - 575
  2. The zonal anatomy of the prostate. John E. McNeal. Article first published online: 20 JUL 2006 | DOI: 10.1002/pros.2990020105.

Il presente materiale non è promozionale di prodotto, non rivendica ne esplicita caratteristiche terapeutiche di farmaci GSK e come tale non ricade nell'ambito di applicazionedel D.Lvo n. 219/06. Le informazioni riportate non sostituiscono il parere del proprio medico di fiducia al quale ci si deve rivolgere.